Saison…una questione di STILE

La valorizzazione di un prodotto, di una birra nel nostro caso, passa attraverso piccole ma semplici abitudini. La scelta del bicchiere giusto, la temperatura di servizio della birra più degli abbinamenti culinari, la compagnia giusta.

Tre cose, tre concetti brevi, semplici ma determinanti. Spero di spiegarmi bene dicendo che, senza far torto a nessuno, questi tre concetti sono i più importanti di tutti. Ho capito nella mia ignoranza che il BICCHIERE fa la differenza. Il tipo di BICCHIERE per le birre artigianali come per il vino è importantissimo. Insieme al bicchiere la temperatura di servizio, anche lei da non trascurare. Capita spesso di non gustare al meglio la birra commettendo questi piccoli ma grandi errori. Infine, ma il più importante, il terzo aspetto…avete mai bevuto la stessa birra con due persone diverse? Ha lo stesso gusto? Per me…ASSOLUTAMENTE NO!!!

Non esiste niente di meglio di “bere qualcosa” insieme alle persone giuste.

Tornando all’origine volevo parlare dello Stile SAISON. Piace Tanto, tantissimo. E’, nella maggior parte delle volte, una piacevole sorpresa per chi, non l’ha mai provato.

Le caratteristiche principali di questo stile sono gli aromi che vengono conferiti alla birra (tra gli esempi albicocca, pepe, crosta di pane) il SAPORE sempre deciso ma fresco, chiuso da finali secchi con retrogusti sempre un po particolari (sentori erbacei)

Consigli per acquisti?

RROSE SELAVY – birrificio Dada (Correggio)
SAISON DUPONT – birrificio DUPONT
SEXON – birrificio Sant’andrea (Vercelli)

 

Leave a comment